Hygge. Una parola che racchiude in se il meglio della Danimarca. 02

La Danimarca e i molti significati del termine hygge - 02

Può una parola raccontare molto di un popolo meraviglioso?

Continuo nel mio tentativo di spiegare lo hygge (o almeno ciò che ne sto iniziando a capire!) con questo secondo esempio.

Innanzitutto occorre precisare che uno dei molti significati di questo termine afferisce alla grande attenzione che il popolo danese pone alla qualità del tempo libero.

Che di conseguenza lo qualifica e lo caratterizza sotto vari aspetti.

Ad esempio il piacere incredibile di rilassarsi in compagnia dipingendo dei prodotti grezzi in terracotta.

Semplicemente meraviglioso!

Il primo giorno che sono arrivato in Danimarca, mia figlia che vive lì da qualche tempo, mi ha detto: “Papà voglio farti un regalo per il tuo arrivo. Voglio farti provare un assaggio della cultura danese”.

Incuriosito ho accettato con entusiasmo senza tuttavia sapere cosa avremmo fatto. Lontano anni luce anche nella mia fantasia.

Mai avrei potuto immaginare sia cosa mi aspettava, sia soprattutto, come mi sarei sentito bene e sereno durante e dopo questa esperienza.

Dopo un breve viaggio siamo entrati in un locale che allora mi parve molto strano con:

  • A) pareti con lunghe mensole sulle quali erano esposti diversi prodotti in ceramica grezza
  • B) un grande ripiano letteralmente coperto da un’incredibile quantità di colori, di pennelli e di spugnette
  • C) grandi tavoli sui quali uomini, donne e ragazzi di qualsiasi età erano concentrati a dipingere sui prodotti di ceramica
  • D) Un bancone bar dove le collaboratrici del locale preparavano il caffè che i danesi adorano. Tutti gli avventori apparivano molto concentrati ma anche rilassati e chiacchieravano (sottovoce, prima cosa da imparare in fretta!) tra di loro.

A quel punto ho detto a mia figlia: “Che bello Martina, mi fai un vasetto colorato!”.

La risposta mi ha lascito basito: “Guarda che non hai capito papà; io faccio il mio e tu il tuo, quindi scegliti un oggetto che ti piaccia, colori e pennelli e mettiamoci insieme a dipingere!”. Ooops: sconcerto iniziale. 😳

L’esperienza si è rivelata tanto imprevista quanto eccezionale. Un’ora abbondante, in un luogo estremamente caldo e piacevole, a rilassarmi come mai avrei immaginato chiacchierando (sempre sottovoce! 🤫) con mia figlia e gustandomi due ottimi caffè con lo sconcerto di quanto il mio lavoro fosse brutto rispetto a quello degli altri “artisti”.

Oggi la mia “opera d’arte” mi fa compagnia sulla scrivania del mio studio e mi ricorda ogni giorno quanto siano preziosi i mille aspetti dello hygge.

Mi piacerebbe che questa foto potesse trasmettere alcune di quelle incredibili emozioni.

 

 

Geolocalizzazione: 55°40’49.5014″ N 12°35’9.7736″ E

Composizione in HDR di tre scatti

Obiettivo: 58 mm. su 24-105 mm. Tempo: 1/250

Diaframma: f/4,8

ISO: 110

Tutto il resto…-Danimarca-Hygge-02
Danimarca - Copenaghen - Luci e colori
Precedente Fine di una giornata di lavoro invernale.
Successivo Fare la guardia al palazzo reale.
Danimarca - Copenaghen - Guardia reale

Leave a comment

Il tasto destro del mouse è disabilitato.