Tag:Museo ferroviario di Savigliano

Locomotore-abbandonato

Un vecchio locomotore si perde per sempre.

Abbandonato su di un binario a subire i danni del tempo.

Un tesoro di storia italiana marcisce per scarsità di fondi.

La casualità della vita a volte assume aspetti davvero eccezionali e l’aiuto ti viene in contro quando ormai non sapevi più che fare.

Dovevo realizzare una foto per il calendario del Gruppo Foto Lions Italia per il 2023 e il tema erano i treni. Non volevo fotografare mezzi moderni, ma antichi locomotori o carrozze ma non sono affatto semplici da trovare.

Incredibilmente sono venuto in contatto e sono stato aiutato dal Museo Ferroviario di Savigliano in particolare dal sig. Beppe Sinchetto, persona meravigliosa e preparatissima, che mi ha accompagnato a fare un viaggio nel tempo in un mondo tanto bello quanto affascinante.

Che in buona parte si sta perdendo per sempre. 

In questo fine 2022 mi sono recato a visitare nuovamente il meraviglioso museo dell’Automobile di Torino perché avevo voglia di vederlo dopo i lavori alcuni anni fa.

Ma soprattutto ci sono andato perché è in corso la meravigliosa mostra The Golden Age of Rally visto che da sempre sono appassionato di questo incredibile sport motoristico.

Volevo vedere quelle vetture che sono diventate delle vere icone, ancora oggi amate alla follia da schiere di appassionati in tutto il mondo. Possedute da grandi appassionati che permettono a chiunque il piacere di rivederle (e sentirle!) in azione in diversi eventi per autovetture storiche.

Mi aspettavo di poterle ammirare da lontano, con i soliti paletti (fastidiosissimi per chi vuole fotografarle) per impedire al pubblico di avvicinarsi, magari in spazi ristretti e male illuminati.

Invece ho trovato un allestimento assolutamente eccezionale, con ambientazioni e luci perfette e, soprattutto, la possibilità di avvicinarsi (e quindi fotografare) in assoluta libertà pur nel rispetto della buona misura.

Uno spettacolo meraviglioso e un vero tuffo al cuore pensando alle forti iniezioni di adrenalina di quando le ho viste correre nelle gare di quegli anni ormai lontani a pochissimi metri di distanza da me e magari in piena notte.

Grazie al Mauto per aver organizzato un simile evento. Dovrebbero essere gestiti tutti così.

Geolocalizzazione: 45°1’53.97″ N 7°40’26.592″ E

Obiettivo: 24 mm. su 24-105 mm. Tempo: 1/60

Diaframma: f/6,3

ISO: 3.200

Locomotore-abbandonato
Il tasto destro del mouse è disabilitato.